• Deakos

"Abbiamo letto per voi: "Yogurt per combattere le infezioni da candida?"

"Nella pratica quotidiana osservo sempre più spesso che molte donne utilizzano lo yogurt per trattare le infezioni vaginali da Candida. La domanda è: questo rimedio casalingo è supportato dalla ricerca scientifica? La risposta è sì: gli studi confermano l’efficacia dello yogurt in questo tipo di infezioni. L’infezione da funghi è la più diffusa fra le infezioni vaginali ed è determinata nella maggior parte dei casi dalla Candida. Si possono individuare almeno 20 specie diverse in grado di causare un’infezione negli esseri umani, ma la più comune è la Candida Albicans. I lieviti della Candida in genere colonizzano il tratto intestinale e vaginale senza causare infezione. Quando però la loro crescita diventa eccessiva ci troviamo di fronte all’insorgenza dei disturbi. L’infezione da Candida è molto frequente a causa di agenti ambientali come stress, alimentazione scorretta (ricca di zuccheri), igiene intima o lavande vaginali troppo aggressive, assunzione prolungata di antibiotici (che vanno ad alterare il nostro equilibrio della flora vaginale), pillola anticoncezionale, permanenza in loco del tampone vaginale, utilizzo di biancheria intima sintetica e troppo stretta, o alterazioni della flora fisiologica causate da cortisonici, cicli di radioterapia e chemioterapia. Anche il sesso (nonostante la Candida non sia una malattia sessualmente trasmissibile) è un fattore predisponente, poiché causa microtraumatismi e microlesioni all’interno delle quali batteri e funghi proliferano con facilità. La candida vaginale si manifesta normalmente con prurito, bruciore intimo e perdite biancastre. Le perdite sono facilmente distinguibili dalla fisiologica leucorrea (perdite vaginali opalescenti e dissociate da una sintomatologia) perché più dense, bianche, grumose o cremose.

Sappiamo che la vagina contiene al suo interno una varietà di differenti batteri “buoni” conosciuti come Lattobacilli del Döderlein o Flora del Döderlein. Questi aiutano a mantenere normali i livelli di pH e prevengono la crescita di batteri che potrebbero causare infezioni. Quando i livelli di lattobacilli diminuiscono il pH vaginale può superare 4,5 rendendo l’ambiente vaginale vulnerabile alle infezioni.

Quando l’equilibrio di batteri e lieviti viene interrotto la Candida prende il sopravvento, causando un'infezione da lievito. Cosa dice la ricerca? Secondo uno studio del 2012. Una combinazione di yogurt e miele ha funzionato bene come alternativa al trattamento antifungino in donne in gravidanza con infezioni da Candida vaginale. Un altro studio ha suggerito che gli effetti terapeutici dello yogurt potrebbero essere più efficaci del clotrimazolo (Canesten), una crema antifungina.

Il database completo di medicinali naturali classifica lo yogurt contenente Lactobacillus come trattamento "possibilmente efficace" per trattare le infezioni da lieviti. Quindi lo yogurt è effettivamente un'alternativa ai numerosi trattamenti standard disponibili. È importante utilizzare yogurt naturale bianco senza dolcificanti e contenente fermenti lattici vivi della specie Lactobacillus. Lo yogurt può essere applicato sulla superficie della vulva o introdotto all'interno della vagina. È importante notare che le prove supportano l'uso dello yogurt per il trattamento interno o topico, non del suo utilizzo alimentare.

Come agisce? I lattobacilli sono batteri buoni che vivono nell'intestino, nel tratto urinario e nella vagina svolgendo funzioni fisiologiche senza danneggiare né infettare queste aree. Si ritiene che l'uso di yogurt contenente lattobacilli ripristini un equilibrio batterico in vagina e riporti i livelli di lievito a valori normali e fisiologici. I lattobacilli rilasciano inoltre acqua ossigenata, che è in grado di uccidere la Candida, combattendo così l’ infezione. Per aiutarsi ad applicare lo yogurt all'interno della vagina si possono usare le dita, si possono riempire o un applicatore per tamponi vaginali o una siringa oppure un salvaslip in cotone imbevuto di yogurt. L'applicazione di yogurt sulla vulva o in vagina inoltre, quando applicato sulle zone irritate, dona una immediata sensazione di sollievo da sintomi come bruciore e prurito. Molte donne preferiscono i rimedi naturali per curare un'infezione da lievito perché sono preoccupate degli effetti collaterali dei trattamenti antifungini e dallo sviluppo di una resistenza agli stessi, inoltre rappresenta un rimedio domestico e d’immediata disponibilità.

Considerazioni È bene precisare che solo lo yogurt bianco con lattobacilli e privo di dolcificanti si può considerare un rimedio efficace. Altri tipi di yogurt tendono a contenere zuccheri aggiunti e questo potrebbe peggiorare l'infezione e i sintomi perché lo zucchero provoca la moltiplicazione del lievito. Inoltre, sebbene lo yogurt sia efficace, potrebbe non essere veloce come i tradizionali trattamenti antifungini. Ottimi risultati, nella pratica, sono stati osservati anche grazie all’utilizzo simultaneo di integratori assunti per via orale, crema o spuma ad uso topico. I principi attivi più efficaci da assumere per via orale sono: Lattobacilli (come l’Acidophilus) che riequilibrano la flora fisiologica e stimolano la risposta immunitaria; Lapacho, ad azione immunostimolante antiinfiammatoria ed antifungina; Saccaromyces Boulardii, un lievito “amico”; Lattoferrina che svolge azione antimicrobica diretta in quanto sequestrando il ferro libero a favore dell’organismo impedisce alla Candida di utilizzarlo come nutrimento.

Per quanto riguarda l’applicazione locale i principi attivi da preferire sono: Lattoferrina, Betaglucani, Morinda citrifolia, Calendula, Lavandula, Colostro bovino e Olio di cocco."

Bee-honey and yogurt: a novel mixture for treating patients with vulvovaginal candidiasis during pregnancy. Abdelmonem AM, Rasheed SM, Mohamed ASh. In vitro and in vivo examination of anticolonization of pathogens by Lactobacillus paracasei FJ861111.1. Deng K, Chen T, Wu Q, Xin H, Wei Q, Hu P, Wang X, Wang X, Wei H, Shah NP.


34 visualizzazioni