• Deakos

Parole chiave- pH urinario

Il pH urinario è la misura dell' acidità dell' urina e può variare da valori acidi, 4,6-5 a neutri o debolmente basici, 7,5-8.

Il pH urinario è finemente regolato nei tubuli renali da meccanismi di compensazione che prevedono il riassorbimento del sodio e secrezione di ioni idrogeno o ammonio.

L’acidità urinaria riveste una importanza fondamentale nei fisiologici processi di difesa oltre che nel mantenimento dell’equilibrio fisiologico dell’ambiente urinario dalla formazioni di calcoli (siano essi acidi o basici).

Esso può essere diverso tra gli individui per cause genetiche, oppure ambientali e soggettive, come ad esempio l'alimentazione, che influisce significativamente sulla variazione del pH urinario.

Una attenzione particolare al pH urinario sarà importante in caso di infezioni batteriche ricorrenti, causate sia da batteri acido-tolleranti, come E.coli, sia ureasi produttori (Ureaplasma o Proteus). In particolare, in caso di infezioni all’apparato urinario da E.coli, e specialmente in caso di pH acido, deacidificare lievemente con potassio bicarbonato o calcio glicerofosfato potrà aiutare ad alleviare il bruciore durante la fase di elevato disagio minzionale.




15 visualizzazioni